Blog

Alchimia perfetta.. Crociera Scuola Settembre 2017 SUD Sardegna

Categories:

WhatsApp Image 2017-09-15 at 7.42.11 AM
Una barca piena di “esperienza” ..
Una barca piena di “giovvani”
Una barca piena di “Ichnusa”
Mescolate il tutto cosa può mai Uscirne , solo una settimana a vela fantastica..  🙂  🙂 e ventuno amici.

Sabato 9 settembre

WhatsApp Image 2017-09-09 at 7.13.27 PM

 Aerei diversi partenze diverse, ci si ritrova in aeroporto a Cagliari alle 20,30, dove la  Ceci con efficenza ha organizzato il transfert, e qui comincia l’avventura.
Il transfert ci porta a porto Vesme dove prendiamo il traghetto, ed infine esausti ,in tarda serata, troviamo le barche che ci attendono, anche la terza Romanoboys con già tutti a bordo.
rimane solo il tempo per una rapida pizza e tutti a nanna. 

FB_IMG_1505045268889
 Piove e le previsioni sono pessime, facciamo il chek sotto l’acqua poi ci disperdiamo per il paese , chi a passeggio, chi alla ricerca di un tv per vedere la spal..    🙂 , Come previsto  arriva il diluvio atteso da sette mesi qui in sardegna, strade allagate, ed alla infine entra il signor maestrale .. forte robusto, noi che dire ,andiamo a cena tutti 21 insieme e cominciamo a conoscerci!

21543789_10212888655363760_2951367196410887755_o
Lunedì 11 settembre

un po di sole , qualche goccia , ma come previsto un maestrale stavolta veramente forte che ci costringe al piano b, spiagge e giri dell isola chi in auto e scooter chi a piedi. San Pietro è spazzata dal vento , nei luoghi esposti raffica fino a 60 nodi e con un mare  che ci lascia a bocca aperta.

 

 


Martedi 12 settembre

Dai che molliamo, il vento si è chetato, molliamo tutti gli ormeggi e  usciamo nel canale di San Pietro, con attenzione per i bassifondi presenti, costeggiamo s Antioco, saltiamo il golfo di Palmas ed arriviamo un pò a motore ed un pò a vela a  Porto Pino, dove finalmente ci mettiamo tutti alla ruota , ricevendo , la barca dei romanoboys  anche la visita dei carabinieri curiosi , tutto ok e cominciamo i bagni trascorrendo una magica notte all’ancora.

WhatsApp Image 2017-09-17 at 11.21.03 AM

Mercoledi 13 Settembre
 Previmeteo tutte in calo, ok andiamo a porto Scudo in attesa di entrare a cala Zafferano, all’interno del poligono militare.
Appena fuori dal ridosso altro che calo ,  comincia a soffiare ancora da maestro, in maniera robusta , una ventina di nodi, ed a vela piena andiamo verso Capo Teulada schivando le varie secche, sperando di essere poi riparati, ma evidentemente il vento aumenta anche per la ricaduta dalle montagne , poggiando teniamo a riva solo il fiocco , e risulta una buona scelta perché becchiamo raffiche fino a 40 nodi, passiamo davanti a cala Zafferano sferzata dal maestro,  ed entriamo a porto Scudo ,io ed i mingoyoung, ancoriamo ma impossibile rimanere sotto quelle raffiche, dovremmo restare chiusi in barca, ok avvertiamo i romanoboys via radio ed andiamo diretti al marina di Teulada, dove con 20 nodi gagliardi,ci ormeggiamo tutti per bene.  Seratone, prenotato agriturismo e cenetta tutti insieme.

Giovedì 14 settembre
Via a vela verso la tuaredda , magnifica spiaggia dove ci fermiamo per bagni e pranzo,  alle 15 molliamo e dirigiamo verso porto Zafferano dove ancoriamo per un bagno, insieme ai mille barchini turistici di teulada che qui arrivano dopo le 16.  Infine arriviamo a porto Scudo dove trascorriamo una magica notte di stelle .

 

Venerdì 15 settembre

i romanoboys ed i mingoyoung, mollano col buio per andare a vedere l’ alba in mare, i paulesperti se la prendono comoda e li raggiungono a porto torre Cannai ,per un fantastico bagno nell azzurro, pranzo in rada a spiaggia guidi, su s Pietro ed infine ritorno al marina ,dove arriviamo tutti con il maestrale che nel frattempo a ripreso a soffiare e la pioggia che tutto lava..
La sera una festa fantastica sulla barca dei romanoboys , tutti ma proprio tutti , a cantare ridere e finire le cambuse..

 

Sabato 16 settembre
la festa è finita gli amici se ne vanno , dopo i chek tutti riprendono la via di casa con un pò di malinconia , personalmente devo dire che questa strana alchimia ha generato una settimana fantastica, grazie al mio equipaggio, ai romanoboys, ai mingoyoung, agli Skipper ed allo Staff.

 

FB_IMG_1505547392590

 

WORDS BY PAUL

Protetto: CAMPUS 17-21 LUGLIO – SOTTOMARINA

Categories:

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Protetto: CAMPUS ITINERANTE 10-14 LUGLIO

Categories:

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Protetto: CAMPUS VELA 3-7 LUGLIO • LIDO DEGLI ESTENSI

Categories:

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Protetto: CAMPUS ITINERANTE • 26-30 GIUGNO 2017

Categories:

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Vendée Globe… e la saga continua

Categories:

Stranamente non fa il solito freddo glaciale, il sole ci scalda e la Tour Eiffel fa davvero il suo meglio per richiamare i turisti sulla Rive Gauche.

La sala stampa aspetta notizie da Thomas Ruyant che aveva una via d’acqua importante a bordo per la rottura di una delle prese a mare delle casse di zavorra. Una giornata di lavori (e di rotta “al contrario”) e’ bastata e ha rimesso la prua dalla parte buona del percorso.
 
 
Kito De Pavant, dopo aver abbandonato la sua barca nell’oceano indiano a causa della rottura del perno della sua chiglia basculante dopo un urto con un oggetto semisommerso, si dovra` godere per un paio di settimane la compagnia di albatross e pinguini, da bordo della nave Oceanografica Marion Dufresne II.
Tutto questo per dire che i 7 ritiri sono accompagnati da almeno altri 5 skipper che hanno sofferto avarie maggiori. Fatta eccezione per due skipper che hanno avuto problemi all’albero, gli altri hanno urtato oggetti semisommersi alla deriva… il che la dice lunghissima sulle condizioni degli oceani, anche di quelli piu` remoti.
Armel Le Cleach’, leader della corsa davanti a Alex Thompson, ha addirittura trovato il tempo e il modo di chiacchierare amabilmente al telefono durante la dirtta di poco fa, in attesa che arrivi la grossa depressioe che portera` forti venti da sud e codizioni davvero dantesche.
 
 
Il gruppo dei 4 inseguitori ha invece alla sua dritta la zona vietata di interdizione alla navigazione per evitare i ghiacci e alla sua sinistra un anticiclone abbastanza esteso che portera` venti deboli (quanto possono essere deboli al sud dell’Oceano Indiano) e quindi una rotta difficle da decidere.
 
Ale

LA BARCOLANA E’ DI TUTTI ! // REPORT

Categories:

Mi è stato chiesto, nel lungo prepartenza di quest’anno, quante barche
ci fossero alla prima Barcolana e quali fossero i motivi che spingono
moltissimi velisti ad affrontare trasferimenti anche lunghi, o
costringono un baronetto inglese a svegliarsi alle 4 a Londra – volo
in jet privato – per regatare alle 10:30 a Trieste.
Le barche erano 51 e dalla Barcolana numero 1 tutti gli anni ci
inebriamo di questa magia: un po’ perché siamo ancora tutti “caldi”
dall’estate e non vogliamo rassegnarci all’inverno, un po’ perché
Trieste è accogliente (se rimani un week end, poi devi vedertela
tu…), un po’ perché c’è una grande festa “pagana”, “laica”, più
inclusiva del Salone Nautico.

Quindi trasferimenti al freddo, al buio, angoscia per le previsioni
meteo, stress – e botte – alla partenza. Questo mischiarsi di velisti
e non velisti, sentirsi dentro un grande festival a terra e parte
della grande famiglia dei velisti in mare. Barcolana è di tutti: del
mio neofita prodiere che sgrana gli occhi e del Nibbio che c’è sempre
stato (quest’anno addirittura OCS… partenza anticipata… che
grinta!).

Qualche anno fa mi ritrovai a bordo con Aldo Vidulich, anzianotto
arzillo che la prima Barcolana l’ha vinta e che leggeva le raffiche
come noi sfogliamo Facebook. Regatante convinto e attento, ma pur
sempre “Barcolano”… sulla bolina del terzo lato (25 nodi alti)
chiese “vin, pan e formaio”.

Per me la Barcolana è tornare nella mia città d’elezione, rivedere gli
amici, abbracciare i loro figli, fare festa con nuovi allievi e le
birrette in Cavana, in Piazza o in via Torino. Respirare la bora che
sa di terra, di conifere: non di mare come quando arriva da noi.

E’ l’alba sull’Istria del trasferimento dell’andata, il tramonto a
Capo Salvore del ritorno.

La regata è solo il 5% dell’affare.

Tutti gli anni il Mercoledì di Barcolana mi chiedo “Ma chi me lo ha
fatto fare? Basta. Ultimo anno” e poi mi ricordo la trepidazione in
cui negli anni dell’università aspettavo di leggere sui manifesti i
nomi di chi avrebbe suonato ai concerti.

Mi piace, in Barcolana, cazzeggiare pigramente per gli stand… anzi
mi piacerebbe visto che passo tutto il week end a girare a salutare
gente, a vedere barche.

Ma che spettacolo i sorrisi, gli incroci, i complimenti e gli sfottò,
il rito di sdraiarsi a prua a testa in giù per attaccare i numeri di
mascone, i brindisi quando è notte e sai che dovresti dormire ma la
festa è lì e la devi vivere perché non si può rimandare.

Insomma, ciao Trieste mia, ci vediamo – se non prima – l’8 Ottobre 2017

Ale S.

.

Quante isole in 7 giorni? Report crociera Eolie Settembre 2016

Categories:

Sabato 10 Settembre
Vado in aereoporto con Paooolinoo e Cinzia, saliamo sul volo Alitalia per Catania e qui troviamo Giuliano, arriviamo a catania e qui troviamo quasi tutto il gruppo , via in pulmino per Porto Rosa. Chek in delle due imbarcazioni prima doccia in barca e cenetta nel ristorante del Marina.

Domenica 11 Settembre
si salpa direzione Lipari sfiorando la parte est di Vulcano. Un pò di motore ed un pò di vela e siamo ai pontili La buona fonda , dove arriva Giorgia , l’ultima dell equipaggio di matteo.. immediatamente scatta il primo bagno siculo poi , aperitivo del muretto e cenetta in barca.

Lunedi 12 Settembre
zero aria,zero mare,sosta a Canneto per il primo bagno in rada

poi una smotorata di oltre venti miglia ci porta a Stromboli, Scari, dove ci sono Gavitelli che non ci sono , ma ci sono, ok ci ormeggiamo e subito controlliamo come sono posizionati, sembrano ok e quindi, gran parte dell’equipaggio scende per una passeggiata mentre laura e Renato partono per la scalata serale al cratere. serata poi in pozzetto in attesa del rientro degli scalatori poi nanna.

Martedi 13 Settembre
Ore 4,30 deve aver fatto temporale in Calabria, noi al gavitello, esposti a qualunque cosa , cominciamo a rollare, ovviamente i due skipper si svegliano ed hanno finito di dormire.. alle otto molliamo e fuggiamo dal rollio.. lasciata Stromboli finalmente un pò d aria, si va a vela verso Panarea, durante il tragitto a vela di bolina ,incrociamo una barca a vela a motore che a 7 nodi si avvicina e ci rimprovera di non avergli dato acqua… dimenticando che noi siamo a vela, ed in realtà lontanissimi prima del suo avvicinamento.. ok sempre più gente per mare con la testa da automobilista.. poco male, andiamo all’ancora a cala Milazzese a Panarea, per un bagno fantastico nelle acque trasparenti ed un pranzetto in rada.

nel pomeriggio rotta su Salina ormeggiamo nel marina, dove dopo le dovute manutenzioni e pulizie scatta il lungo aperitivo, con canti balli di tutti i generi fino alla cena da Nennella in paese, torniamo in barca ed ancora canti e balli, anche sulla barca di Chantal una ragazza franco canadese che ci ha invitato a cantare da loro..

Mercoledi 14 Settembre
di sera leoni.. di giorno.. salpiamo ed a vela andiamo a Ovest di Salina, ad ancorare tra i faraglioni e la Pollara in un paesaggio stupendo bagni e pranzo,

poi su le vele e piano piano, 5 6 nodi di aria ,rotta verso Filicudi dove arriviamo e ci mettiamo al gavitello, un altra rada magica, un altro tramonto speciale, tra tonni che saltano tra le barche.. la sera paolinooo prepara per tutti una ottima frittata.

Giovedi 15 Settembre
salpiamo verso Vulcano nella nebbia in un mare che sembra olio, per bagni e pranzo nel porto ovest, poi andiamo ad ormeggiarci nel marina di Vulcano ai pontili, sbrigate lo formalità bagni ai soffioni ed ape in paese, poi si torna in barca per la carbonara, e qui troviamo Beppe che arrivato da Porto Rosa ormeggia di fianco a noi con il suo equipaggio del team building.. e scatta il festone, prima sulla barca di beppe ,con canti mojto e belle ragazze, per finire sulla barca di matte fino a tarda notte.. un’ altra serata bellissima..

venerdi 16 settembre
passeggiata di alcuni al cratere poi ci salutiamo con la beppe barca e salpiamo per cala formaggio ,

un ennesimo posto incredibile, bagno, pranzo, e via verso Porto Rosa con oltre venti nodi di aria rafficata , una cavalcata ad otto nodi di velocità fino alla base, in marina chek out , e pizza al ristorante per concludere una crociera fantastica…

Sabato 17 Settembre è tempo di saluti , con ancora le immagini di questa settimana negli occhi ,salutiamo Renato, Carmen, e Franca che restano ancora qualche giorno, Laura e Linda che erano già andate la sera prima, e noi con il pulmino andiamo a Catania facendo tappa a Taormina per un ultimo ritaglio di Sicilia..

Grazie grazie a tutti crociera indimenticabile

personaggi ed interpreti in ordine di apparizione:

Oceanis 423 senza confini
Skipper sceneggiatore Paul, crew Laura, Linda, Cinzia, Donatella, Paolino, Fede, Giuli

Oceanis 40 senza cuore
Skipper Matte , crew Giorgia, Veronica, Martina, Carmen,Franca, Renato, Alma

Oltremare è con la Spal!

Categories:

Le novità non finiscono mai! Da oggi, Oltremare è partner ufficiale di Spal per l’area giovanile, e per tutti i camp! … a presto per tutti gli aggiornamenti! (Foto di Stefania Andreotti)

13900287_10154360933793794_9040529252945545809_n

Agosto Oltre Mare io ti conosco

Categories:

Questo post viene aggiornato con le immagini che arrivano in tempo reale dalle nostre imbarcazioni e dagli Oltremarini in crociera d’Agosto

[Not a valid template]