In ritardo sulla tabella di marcia del tempo libero? Voglia di mare musica e birrette in compagnia? La crociera a vela è nella tua check-list delle cose da fare assolutamente una volta nella vita? Beh, allora il pretesto giusto te lo diamo noi!

thumb_1239__slide

Un Adriatico tempestato di isole, città dal fascino storico e artistico ti aspetta. E una gastronomia varia e prelibata. Vieni con noi in Croazia: un viaggio a base di mare e gusto.

Barca: Bavaria 37 “Zorba” 3 cabine doppie, 1 bagno • Comet 12 “Alessandra IV” 3 cabine doppie, 1 bagni
Base imbarco/sbarco: Lido degli Estensi 
Imbarco: sabato ore 18:00
Sbarco: sabato ore 08.30 con rientro in porto il venerdì sera.

Quota di partecipazione:  550 € a persona

La quota include: sistemazione in cabina doppia – skipper Oltre Mare – Obbligatoria iscrizione a Oltre Mare SSD a RL (tessera Uisp)
Non include: cambusa, carburante, oneri portuali

Itinerario di massima:

È possibile seguire un itinerario un po’ variabile a seconda delle condizioni meteo della settimana stessa e del livello nautico dei partecipanti. Ma grande la varietà dei luoghi visitabili consente di realizzare una splendida settimana di mare e vela a tutti.

La traversata si può fare su tre possibili porti di entrata in Croazia:

  1. Rovigno
  2. Pola
  3. Lussino

La prima è la più breve, circa 11 ore di navigazione, la seconda un ora in più e per Lussino servono 16/18 ore ma consente di essere già tra le isole, se il tempo è buono e il mare è calmo si può affrontare senza problemi.

Se si è atterrati a Rovigno o Pola nei giorni a seguire si punta verso sud, arrivando a Lussino per il secondo giorno, mentre se si è atterrati a Lussino si potrà fare una tappa breve a Ilovik o Premuda.

In questa zona ci sono diverse alternative, che magari saranno utilizzate per una sosta al ritorno, ad esempio la bella Susak è imperdibile almeno per un bagno in acque caraibiche, o la dolcissima baia di Kriviza, ormeggiati ai pini che arrivano al bordo del mare, o ancora le baie di Unije.

Scendendo oltre a Ilovik ci sono isole che da sole meriterebbero una vacanza: Selve, Olib, Ist ricche di angoli suggestivi e baiette per fare il bagno.

La tappa più meridionale di un giro settimanale potrebbe essere baia Pantera, alle Punte Bianche sull’estremità nord di Dugi Otok. Una baia grande con gavitelli per una notte tranquilla, sotto lo sguardo di uno dei più bei fari del Meditteraneo.

Il ritorno segue una rotta simile all’andata ma con soste nei posti che si sono saltati.

Alternativa completamente diversa è dirigersi verso Cres, quindi fare anche una sosta a Krk per poi aggirare Lussino da sud e tornare verso nord.

Anche questo è un gran bel itinerario, ma non lo decidiamo prima.

Valutiamo tutte le variabili e ne parliamo con gli ospiti e poi via verso l’opzione ritenuta migliore, lasciando alla prossima occasione il giro che non faremo questa volta.

Info & Prenotazioni: info@oltremare.it • 0532/ 204228

Comments

comments